“Equipe specializzata nella certificazione dei Disturbi specifici dell’apprendimento.
Rilascia certificazione valida per la scuola.
Autorizzata da ATS -Milano iscritta negli elenchi regionali ATS Milano Ovest –Rhodense.”


Logopedia

Che cos’è la logopedia?

Il logopedista che si occupa di studiare il linguaggio e le sue eventuali problematiche. Imparare a parlare per un bambino non è sempre un percorso facile, possono in alcuni casi svilupparsi delle difficoltà. La terapia logopedica stimola nel paziente il desiderio di comunicare, favorendo l’evoluzione del linguaggio verbale e scritto attraverso strategie di lavoro e gioco guidato. Nello specifico si occupa di:

  • ritardo di linguaggio
  • disturbi specifici del linguaggio
  • disturbi di apprendimento
  • disturbi specifici di apprendimento (DSA: dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia)
  • ritardo mentale
  • sindrome genetiche
  • disturbo misto dello sviluppo
  • deglutizione atipica

Chi può rivolgersi al logopedista?

Si rivolge a tutti i bambini di età prescolare e scolare.



Psicomotricità

Cos’è la terapia neuropsicomotoria?

Lo sviluppo neuropsicomotorio del bambino consiste nella graduale evoluzione delle abilità motorie, manipolatorie, percettive, cognitive, comunicative e relazionali che gli permettono sempre più di conoscere, comprendere e agire sul mondo che lo circonda. Tutte queste competenze si influenzano e condizionano a vicenda nel processo di sviluppo, andando pian piano a costituire l’unicità indivisibile del bambino.
Per cause differenti può accadere che il bambino nella sua crescita incontri delle difficoltà in una o più aree e necessiti di un aiuto esterno per raggiungere il miglior sviluppo e adattamento possibile. La terapia neuropsicomotoria si configura così come un approccio riabilitativo volto a sostenere e promuovere lo sviluppo globale e integrato del bambino, partendo dalle sue capacità ed interessi al fine di individuare le strategie più adatte ad affrontare le difficoltà riscontrate.
Lo strumento principale della terapia neuropsicomotoria è il gioco, utilizzando materiali e giocattoli selezionati secondo i suoi  bisogni.

Di cosa si occupa il neuropsicomotricista?

L’intervento neuropsicomotorio copre una fascia di età molto vasta, dagli 0 ai 18 anni, anche se si evidenzia la sua massima efficacia nella prima infanzia fino all’età scolare. In genere viene data indicazione per la terapia neuropsicomotoria quando si riscontra:

  • Ritardo psicomotorio
  • Ritardo cognitivo
  • Paralisi Cerebrale infantile
  • Impaccio motorio, globale o fine
  • Disprassia
  • Difficoltà relazionali
  • Disturbo dello spettro autistico
  • Disturbi comportamentali
  • Disturbo visuopercettivo, grafomotorio o di integrazione visuomotoria
  • Difficoltà spazio temporali
  • Instabilità attentiva


Psicologia infantile

Che cosa fa lo psicologo infantile?

Lo “Psicologo dei bambini” si interessa delle problematiche dello sviluppo dei bambino, occupandosi nello specifico delle difficoltà che  durante le varie fasi della crescita e del suo sviluppo neuro-cognitivo, psicodinamico ed emotivo. Come ad esempio le difficoltà di condotta e del comportamento, le difficoltà relazionali, l’ansia, le paure, le fobie e le difficoltà di apprendimento. Utilizza come principale strumento il gioco e il disegno con il bambino; coinvolgendo anche i genitori, aiutandoli a capire quali siano le cause e le possibili soluzioni del disagio dei figli.



Neuropsichiatra infantile

Che cosa fa il Neuropsichiatra infantile?

Il NPI  si occupa di bambini e adolescenti, da 0  a 18 anni,  che nel corso del loro sviluppo presentino delle difficoltà: disturbi comportamentali, alimentari, sfinterici, difficoltà di apprendimento, ritardo e/o disturbo dello sviluppo psicomotorio e del linguaggio, disturbo da deficit d'attenzione con o senza iperattività, disturbo della condotta, autismo, difficoltà d'apprendimento in ambito scolastico, ritardo cognitivo, epilessia, cefalea, disturbi del sonno. Può anche trattare problematiche frequenti nell'adolescenza: l'anoressia, la bulimia, la depressione, difficoltà scolastiche.

Si avvale di diversi strumenti in base alla specificità del case e dell’età del paziente; principalmente utilizza il colloquio con il bambino e i genitori, le informazioni cliniche (esame obiettivo generale e neurologico), strumentali e testologiche (valutazioni cognitiva, del linguaggio e degli apprendimenti scolastici, etc...). Al termine del quale l'intervento dipenderà dal tipo di problema: può variare dal trattamento farmacologico, riabilitativo (psicomotorio, logopedico), il supporto psicologico sia per il bambino che per i genitori o guidare i genitori nella gestione delle problematiche del loro bambino.

Corpo & Mente

  • Indirizzo: 20010 Arluno MI, Corso Papa Giovanni XXIII, 45 (Corpo)
    20010 Arluno MI, Via G. Meazza, 4 (Mente)

  • Tel.: 3334280606 (da Lunedì a Venerdì 10.00-17.00)

  • Email: mcstudio.corpoemente@gmail.com

  • Riceve solo su appuntamento (aperto tutto l’anno)

Seguici su